Abruzzo curiosità: 5 spiagge che devi visitare almeno una volta

Conosci le spiagge più belle da visitare in Abruzzo? Noi ti consigliamo di scoprirle in questo viaggio virtuale, un fantastico road trip di cui ti pentirai di non averlo scoperto prima.

Quando parliamo di Abruzzo con gli occhi di chi vive quotidianamente la Regione ciò che ricorre maggiormente nelle nostre parole solo i Piccoli Borghi, il Parco Nazionale della Majella, il Parco Nazionale del Gran Sasso, Ennio Flaiano, la fortezza di Civitella del Tronto, Gabriele d’Annunzio, la Costa dei Trabocchi, gli arrosticini, la Genziana, l’entroterra vinicolo della provincia di Chieti, la torre di Cerrano, i confetti di Sulmona, la Transumanza, il lago di Scanno, Campo Imperatore. 

La lista dei luoghi simbolo non si esaurisce qui, ma è sufficiente per fornire uno spaccato di come l’Abruzzo è promosso attraverso la passione di chi lo vive che si trasforma poi anche nei canali ufficiali della comunicazione istituzionale e turistica.

Oggi vogliamo cambiare il nostro punto di vista, focalizzarci sul mare, descrivere e raccontare angolature selvagge e incontaminate, come le montagne dell’entroterra, luoghi che devi visitare almeno una volta nella tua vita.

Non presentiamo le spiagge in ordine di bellezza ma in una ristretta selezione da fare propria, una guida da avere sempre con sé quando arrivate in Abruzzo.

Punta Penna

Probabilmente è la spiaggia che troverete maggiormente su guide turistiche e maggiormente cliccata sui profili Social dedicati, Punta Penna si trova tra Vasto e Casalbordino e merita tutta l’attenzione che gli è dedicata.

Inserita all’interno della riserva naturale di Punta Aderci si caratterizza per il suo profilo selvaggio, libero con una bellezza unica, tipica delle cose semplici come solo questo angolo di costa sa regalare.

Le dune sabbiose che caratterizzano Punta Penna sono la dimora del fratino, un uccello che nidifica in ambienti costieri, non avete scuse per non passare a Punta Penna!

Dove si trova? Clicca Qui

Casalbordino

Siamo nella provincia di Chieti e per chi conosce un po’ l’Abruzzo quando parliamo di Casalbordino il primo pensiero non va certamente al mare, ma per gli appassionati di ‘Wine&Food’ la mente corre ai deliziosi Montepulciano prodotti dalle aziende che insistono su questo territorio.

Se cercate nuove forme di bellezza e allo stesso tempo un po’ di comfort Casalbordino Lido è il posto che fa per voi!

Qui trovate dei graziosi ristoranti dove fermarsi ad osservare il mare. Secondo gli abitanti del luogo tra le 19 e le 20 Casalbordino Lido si trasforma in un luogo magico perché la spiaggi diventa una distesa di granelli di sabbia color oro

Quando siete qui la regola numero uno è quella di mettere da parte il vostro smartphone, non guardare l’orologio ed abbandonarsi ai tempi della natura, voi ed il mare!

Dove si trova? Clicca Qui

Spiaggia del Turchino

La Spiaggia del Turchino prende ispirazione dall’omonimo trabocco che si staglia sul mare, il cui colore cristallino si confonde con il cielo fino a formare un unico e suggestivo dipinto.

Gabriele D’Annunzio era follemente innamorato di questo luogo e come dargli torto, da qui ha tratto ispirazione per alcune delle sue opere, da molti conosciuta anche come ‘Calata del Turchino’, è tra le spiagge che non dovete assolutamente perdere di visitare e fare tappa.  

La campagna FAI del 2018 ha inserito la Spiaggia del Turchino al primo posto della campagna ‘I luoghi del cuore’, esaltandone il suo aspetto selvaggio e romantico.

Dove si trova? Clicca Qui

Torre di Cerrano

La Torre di Cerrano rispetto alle due spiagge precedentemente menzionate si trova nella parte nord della costiera abruzzese, passiamo dalla provincia di Chieti alla provincia di Teramo.

Anche in questo caso la natura rende il luogo speciale, il nome di questa spiaggia prende origine dalle antiche torri costiere del Regno di Napoli, mentre la Torre che trovate quando arrivate è visitabile ed ospita la Biblioteca ed il Museo del Mare.

Questa spiaggia è accessibile a tutti, la conformazione geografica non presenta calette o altro ma una enorme tavola in cui godere del verde che ci circonda.

E’ raggiungibile direttamente da Pescara in bicicletta, grazie ad una pista ciclabile per una distanza di circa 20 km, quindi praticabile pressoché da tutti.

Anche qui, come a Punta Penna, troviamo il fratino impegnato nelle sue attività di nidificazione.

Dove si trova? Clicca Qui

Punta Aderci

Punta Aderci è la prima riserva istituita in Abruzzo sulla costa con l’obiettivo di conciliare turismo sostenibile e protezione della natura. 

Questi angoli di paradiso si caratterizzano soprattutto per gli aspetti naturalisti e morfologici, che li rendono unici.

Parliamo di 285 ettari di territorio che si estendono da Punta Penna alla foce del fiume Sinello.

Il mare e le spiagge sono spettacolari, meritano attenzione e cura, e la giusta quantità di fotografie!

Un vero e proprio anfiteatro marino che con il suo promontorio permette di avere una visuale su tutta la Riserva.

Se abbiamo già parlato del fratino qui invece parliamo di flora marina, perché in alcune cavità è possibile ammirare l’Halymenia floresia, l’alga rossa più bella del Mediterraneo. 

L’Abruzzo grazie alla sua piccola grandezza permette di avere una visuale unica, infatti da Punta Aderci potete spaziare con lo sguardo sul Parco Nazionale della MaJella, Gran Sasso Monti della Laga e dei Sibillini.

Al tramonto, guardando verso nord, si può intravedere il Parco regionale del Conero.

Intorno alla parte più propriamente marina si sviluppa un paesaggio agricolo caratterizzato dalla presenza di vigneti e oliveti.

Dove si trova? Clicca Qui

Come raggiungere questi luoghi?

Raggiungere l’Abruzzo e quindi questi luoghi da sogno non è difficile, la regione ha dei buoni collegamenti da tutte le parti d’Italia ed anche dall’estero.

Se intendete raggiungere la Regione in auto ci sono i seguenti collegamenti:

  • Autostrada A14 Adriatica (Bologna – Bari) versante adriatico;
  • Autostrada A24 Roma – L’Aquila – Teramo se provieni da Roma, Lazio o Napoli;
  • Strada statale 650 di Fondo Valle Trigno se provieni da Napoli e dalla Campania.

Se intendete raggiungere la Regione in treno:

  • Ferrovia Adriatica;
  • Ferrovia Roma-Avezzano-Sulmona-Pescara se provieni dal Lazio o da Roma.

Se intendete raggiungere la Regione in aereo:

  • Aeroporto d’Abruzzo;
  • Aeroporto di Fiumicino;
  • Aeroporto di Ciampino;
  • Aeroporto di Capodichino.

Se intendete raggiungere la Regione in barca, potrai raggiungere l’Abruzzo presso i seguenti approdi:

  • Porto di Marina del Sole;
  • Porto di Ortona;
  • Porto di Vasto;
  • Portorose;
  • Marina di Pescara.

Una volta giunti in Abruzzo, il nostro consiglio è di fissare Pescara come punto di partenza ed utilizzare una comoda ebike e raggiungere le mete indicate attraverso la pista ciclabile che si sviluppa lungo il mare adriatico, il vostro viaggio alla scoperta delle meravigliose spiagge sarà indimenticabile.

Hai trovato l’articolo interessante e vuoi essere aggiornato sulle prossime pubblicazioni?


    Presto il consenso al trattamento dei dati inseriti nel form e dichiaro di aver letto e accettato la Privacy policy di questo sito.

    Progetto a cura di GoGoMarketing Web Agency – Pratola Peligna (AQ)

    Per promuovere la tua attività sul web: info@gogomarketing.it

    Condividi